Palazzo Cà Fileno

Descrizione

Il palazzo Cà Fileno è noto nella storia di Palazzolo per essere appartenuto ad un losco personaggio assimilabile al Don Rodrigo di manzoniana memoria.

Secondo la leggenda si narra dell'esistenza di un pozzo con delle spade al suo interno.

Sulla facciata dell'edificio è disegnata una meridiana alquanto strana visto che segna tutte le 24 ore del giorno.

All'interno sono emersi degli affreschi del XVII secolo, mentre sotto il porticato in una lapide collocata del 1709 si legge il consiglio del proprietario di non sradicare gli olivi, morti per il gelo in tale data, ma di attendere che rispuntino nuovi germogli. 

Sempre sotto il porticato è visibile una mano benedicente racchiusa in un'aureola.

Come arrivare

Da Verona e da Peschiera del Garda percorrendo la strada regionale n. 11, presso la località Bosco di Sona, al semaforo prendere la direzione per Palazzolo. 

Autostrada A4 Venezia Milano: uscita al casello Sommacampagna, alla rotonda a sinistra in direzione Sona / Bussolengo. Dopo 4 km circa, continuare in direzione Bussolengo; dopo il sottopasso girare a destra per la strada regionale n. 11 in direzione Peschiera del Garda. Presso la località Bosco di Sona, al semaforo prendere la direzione per Palazzolo.

Autostrada A22 Brennero Modena: uscita al casello Verona Nord, direzione Peschiera del Garda – strada regionale n. 11. In località Bosco di Sona, al semaforo prendere la direzione per Palazzolo.

Contatta le Terre del Custoza

*
*
*
*