PIEVE DI SANT'ANDREA

Descrizione

La Pieve di Sant'Andrea si trova all’interno dell’attuale cimitero di Sommacampagna nel luogo del più antico insediamento del capoluogo, laddove probabilmente sorgeva un tempio romano dedicato alla dea Diana.

 

Nel VIII o IX secolo venne poi costruita una chiesa barbarica, mentre l'attuale pieve risale al XI o XII secolo. 

 

L'ara dedicata alla dea Leituria, cioè Diana, ritrovata durante lavori di restauro nel 1940, è collocata sotto una colonna. Come altre are ed iscrizioni romane poste come basamento di colonne o di muri, magari rovesciate, testimonia il trionfo del cristianesimo sul paganesimo. 

 

La chiesa è costituita da un solo altare, tre absidi, due delle quali costruite in epoca posteriore alla principale, e tre navate con grosse e corte colonne di muratura in ciottoli frammisti a mattoni, sormontate da capitelli cubici di forma schematica dello stesso materiale.

 

Le pareti interne erano tutte affrescate, oggi rimangono solo alcuni degli affreschi splendidamente restaurati.

 

Dalla metà del XVI secolo Sant'Andrea non funge più da parrocchia perché le funzioni religiose si spostano nella chiesa di Santa Maria Addolorata o del Pirlar, collocata nell'attuale piazza principale del paese. 

 

Il campanile è posteriore alla chiesa che ne era sprovvista, ma viene abbattuto nel 1853 e sostituito da quello attuale.

Come arrivare

Uscire dall'autostrada A4 al casello di Sommacampagna e proseguire in direzione del cimitero.

Contatta le Terre del Custoza

*
*
*
*